Prodotti

Equipment

REPI sviluppa e produce una gamma di dosatori e strumenti di analisi a supporto dell'utilizzo di colori e additivi liquidi.

I dosatori sono idonei sia per processi di stampaggio a iniezione sia di estrusione. Questi strumenti assicurano massima precisione e controllo costante del processo di dosaggio.

Le pompe a ingranaggi di diverse portate si installano e si rimuovono con estrema velocità e consentono una facile pulizia.

I dosatori REPI sono anche alla base di sistemi di dosaggio e controllo più complessi e personalizzati in base a specifiche esigenze, come il Colour Management System: un sistema di controllo colore in linea per i processi di estrusione foglia.

Infine, REPI offre Light Meter, uno strumento di analisi di preforme in PET che permette di controllarne la consistenza sia di colore sia di additivo confrontando ogni preforma con lo standard di riferimento in modo rapido e affidabile.

DOSATORI
SISTEMI IN CLOSED LOOP
LIGHT METER PLUS
COLOUR MANAGEMENT SYSTEM

DOSATORI

REPI sviluppa e produce dosatori idonei all’utilizzo di coloranti e additivi in forma liquida.
La famiglia dei dosatori U2011 rappresenta l’ultima generazione di dosatori a marchio REPI, che soddisfa processi produttivi complessi e automatizzati. I dosatori U2011 sono idonei per processi di iniezione e stampaggio e di estrusione; sono dotati di pompe a ingranaggi di diverse portate che permettono estrema precisione e un dosaggio costante del colore o additivo.
L’unità riceve il segnale di ingresso dalla vite dell’estrusore adattandosi alla velocità della stessa al fine di mantenere costante il dosaggio. Il dosaggio è controllato in tempo reale e modificabile anche mentre la macchina è in funzione. La quantità di colore/additivo presente nel fusto di servizio è costantemente monitorata per evitare che si esaurisca completamente.
La calibrazione del colore/additivo avviene in un’unica operazione, semplice, precisa e veloce. I parametri che ne risultano sono salvati nella memoria dell’unità e possono essere richiamati e riutilizzati per una produzione successiva semplicemente selezionando il nome specifico del programma.
il macchinario è dotato di schermo touchscreen digitale e di un software altamente intuitivo, in grado di immagazzinare un numero illimitato di programmi.


FUNZIONAMENTO
Una volta eseguita la calibrazione per il colore o additivo, i relativi dati sono salvati nella memoria della centralina e possono essere richiamati semplicemente premendo un bottone oppure possono essere trasferiti a un computer sotto forma di file Excel (utilizzando una porta USB); tutto ciò, offre l’opportunità di analizzare e comparare i livelli di consumo del prodotto e, di conseguenza, correggere ogni possibile inefficienza al fine di ottenere un dosaggio più accurato e preciso. I programmi salvati possono essere trasferiti ad altre unità di dosaggio, al fine di velocizzare la fase di configurazione della macchina.
  • Display touchscreen
  • Modalità di comando operativo manuale e automatico
  • Software dedicato con LOG, ampia capacità di memoria
  • Ingresso digitale e analogico: 4-20 mA e 0-10 VDC
  • Interfacce: I/O, PC, LAN, USB, SD
  • Interfacce di allarme sonoro e visivo
  • Tipo di connessione: 230V – 50Hz
  • Controllo livello colore attraverso cella di carico; +/- 1 grammo di tolleranza
  • Fusto di servizio con attacco rapido
  • Motore in bassa tensione: 48 VDC
  • Controllo encoder
  • Potenza: 190W
  • Massima velocità: 3.000 rpm
  • Velocità pompa (min/max): 1-150 rpm
  • Portata delle pompe a ingranaggi: 0,06-0,2-1,0-2,0-5,0-10,0 cc/giro
  • Portata delle pompe a vite: 1,1 e 3,0 cc/giro
  • Sensore di pressione digitale per controllo della pressione del colore: 0-25 Bar oppure 0-100 Bar
  • Fusto di servizio con attacco rapido

SISTEMI IN CLOSED LOOP

La gamma di dosatori U2011 è alla base di sistemi di dosaggio “closed-loop”, sistema chiuso in cui il colore/additivo non viene mai a contatto con l’ambiente circostante, garantendone così la non contaminazione.
FUSTI SEMPRE SIGILLATI – NO RISCHIO DI CONTAMINAZIONE – NO NECESSITÀ DI MANIPOLAZIONE


Il sistema CLOSED LOOP – DOUBLE DRUM si compone di due fusti, quello di destra è il fusto di servizio, alimentato dal fusto di sinistra. Da qui il prodotto è pompato tramite una pompa a diaframma al fusto di servizio e poi iniettato nella macchina tramite una pompa a ingranaggi.
Una cella di carico controlla il livello di colore/additivo nel fusto di servizio con una tolleranza di +/- 1 grammo.
Il sistema è idoneo per packaging di diversa tipologia, come fusti in metallo e plastica o bag in box – REPI Cubi.


Il sistema CLOSED LOOP COLOUR KART è l’unità di dosaggio portatile ideale quando vengono utilizzati tanti colori. Si compone di una unità di controllo e Kart dedicati in base al numero di colori/additivi in uso.
L’unità di controllo è munita di monitor, CPU, Allarme, motore e flangia, valvola solenoide, manometro (opzionale).
Il Kart è munito di supporto per fusto di servizio, supporto per il packaging specifico (fusto o REPI Cubi), pompa a ingranaggi, pompa a diaframma e cella di carico.

LIGHT METER PLUS

STRUMENTO DI ANALISI PER PREFORME IN PET
Molte bevande devono essere protette dalla luce visibile per la conservazione delle specifiche caratteristiche sensoriali e nutrizionali. Relativamente alle applicazioni per l’imballaggio dei prodotti alimentari, tale protezione viene spesso ottenuta grazie all’utilizzo dei colori/additivi dosati in varie percentuali. La possibilità di misurare la trasmissione della luce e dell’UV direttamente sulle preforme PET, prima che queste raggiungano la fase di soffiaggio, costituisce uno dei metodi migliori per garantire che l’imballaggio finale disponga della necessaria protezione.
In genere, per testare il livello di aggiunta del colorante/additivo nelle preforme, viene utilizzata la tecnica dello spettrofotometro o, molto spesso, un semplice controllo visivo. Il primo metodo è più costoso, richiede specifiche competenze di laboratorio e spesso fornisce più dati di quanti, in realtà, siano necessari. Inoltre, risulta essere difficile applicare questo metodo a preforme coprenti.
Il controllo visivo è una pratica standard che permette di esaminare le preforme nel momento della produzione ma, anche in questo caso, si riscontra il limite imposto dalle preforme coprenti; in ogni caso, l’affidabilità della verifica dipende in larga parte dall’esperienza dell’operatore.
LIGHT METER PLUS è in grado di misurare tutte le preforme, coprenti, semitrasparenti e trasparenti e rappresenta un’alternativa più scientifica rispetto al controllo visivo delle preforme.
A seconda della coprenza della preforma e dello scopo del controllo, sono proposti 2 modelli:
• Flash
• RGB-UvIR
  • All’interno di una cella di misura oscura, è posizionata una sorgente di luce.
  • La preforma viene posizionata su un apposito supporto, in modo che la sorgente luminosa rimanga all’interno e mantenga sempre la stessa posizione.
  • Nella zona circostante la cella di test, sono installati diversi sensori che catturano, a differenti livelli di sensibilità, la luce che passa attraverso la preforma.
  • I sensori emettono un segnale elettrico proporzionale alla quantità di luce che attraversa la preforma.
  • Posizionare la preforma sul supporto fisso
  • Richiamo automatico dei dati, relativi alla preforma, che sono necessari per eseguire il test
  • Premere “MISURA” e, automaticamente, si verificherà quanto segue:

    1- emissione luminosa;
    2- cattura della luce (volt/tempo);
    3- integrazione dei picchi;
    4- elaborazione del segnale;
    5- un messaggio che indica “OK” oppure “NO” apparirà sul rapporto di prova.
  • L’analizzatore riporta i seguenti risultati:
    1- PEAK Area: aree di picchi relative all’intensità della luce trasmessa.
    2- Light Transmittance (TR%): percentuale di luce trasmessa calcolata rispetto al 100% dell’emissione misurata senza preforma (calibrazione).
    3- Se la misura viene eseguita richiamando un valore di riferimento nel data base, questi valori (TR%) saranno riportati in carattere nero quando entro la tolleranza, mentre saranno in rosso se fuori tolleranza. In quest’ultimo caso, dopo il valore comparirà un segno positivo (preforma sovradosata) o negativo (preforma sotto dosata).

    I risultati di tutte le analisi eseguite e le informazioni relative alla misura, vengono salvate in un file .csv che si genera automaticamente al termine della prima analisi giornaliera.
  • Controllo su CIELab e DeltaE
  • Controllo dell'umidità del PET nella preforma
  • Nessun limite di database preforme
  • Possibilità di consultare dati storici direttamente dallo strumento
  • Connessione wi-fi
  • Touchscreen
  • Il software user-friendly permette l'utilizzo anche da persone non di laboratorio
  • Lingue: Italiano e Inglese
  • L'utilizzo di diverse sorgenti luminose permette la definizione del miglior compromesso, colore per colore. A seconda del modello, è possibile effettuare varie misurazioni:
  • Analisi su preforme trasparenti, semitrasparenti e opache
  • Analisi del contenuto UV
  • Analisi dell'assorbimento IR
  • Analisi di preforme con livelli di opacità molto elevati

COLOUR MANAGEMENT SYSTEM

SISTEMA DI MONITORAGGIO IN LINEA DI COLORI E ADDITIVI PER PROCESSI DI ESTRUSIONE
Uno spettrofotometro su misura interagisce con il dosatore REPI U2011CL consentendo di aumentare o diminuire automaticamente il dosaggio di colore o additivo in base alle letture colorimetriche e alla referenza durante il processo di estrusione di foglia.
  • Riconoscimento dello standard all'inizio di una nuova produzione semplicemente posizionando la referenza davanti allo spettrofotometro
  • Avvio rapido della produzione industriale: non è necessario tagliare pezzi di foglia, analizzarli in laboratorio e quindi regolare manualmente il dosaggio.
  • Correzione automatica dell'intensità e della tonalità del colore anche quando si utilizza materiale in ingresso disomogeneo (materiale riciclato - scarti colorati - ecc.). La quantità di colore dosata è sempre corretta e precisa, senza rischio di sovradosaggio.
  • Il sistema può leggere ed essere impostato in modalità trasmissione o riflessione.
  • E’ possibile correggere il tempo di dosaggio collegandolo alla portata dell'estrusore.
  • Le correzioni di dosaggio e il suo calcolo automatico sono possibili fino a un minimo di 0,005%.
  • La colorazione stabile della foglia è assicurata durante l'intera produzione.
  • Il controllo qualità viene effettuato da remoto. I dati ottenuti possono valere come certificazione di qualità al cliente finale.
  • Il sistema è di facile installazione, senza necessità di modificare la linea di estrusione e senza alcun impatto sull'assetto produttivo.
×

Richiedi Informazioni

Richiedi Informazioni
menuchevron-upchevron-downcross-circle